Nel settore del mobile soggiorno è molto difficile oggi dire qualcosa di veramente inedito. Per quanto tali composizioni appaiano libere da ogni costrizione di livello funzionale, il mobile living si trova spesso a dover affrontare un compromesso fra design, funzionalità e flessibilità compositiva.

Spesso infatti i prodotti di rottura sono delle specie di sculture artistiche che irrompono nell’ambiente caratterizzandolo fortemente. Ma non sono loro ad assecondare le caratteristiche architettoniche, semmai le condizionano.

Certo, rispetto ad una lampada di design o una vera e propria installazione decorativa sono comunque mobili che ospitano libri, oggetti e qualche volta impianti multimediali. La funzionalità rimane comunque limitata e la flessibilità pressoché assente.

urban-misuraemme-olimp (2)In questo senzo il progetto #Urban di #Misuraemme rappresenta un modo di intendere il living che ha il coraggio di non seguire alcuni dettami oggi in voga in questo genere di prodotti allo stesso tempo è in grado di adattarsi perfettamente alle nostre esigenze.

Il suo schema parte da modularità a maglia molto larga della struttura di base per poi essere rotto da ulteriori elementi che si differenziano sia per colore che per materiale e al contempo assumono funzione sia estetica che strutturale. Questi elementi possono avere dei lati che non seguono la struttura principale, rendendo dinamica, originale e leggera la composizione. I suoi tamponamenti scorrevoli e i suoi elementi estraibili si presentano anche con finiture lucide a dispetto delle tendenze attuali per questo genere di prodotto, così come sono presenti elementi scorrevoli costituiti da grandi pannelli in vetro trasparente brunito.

Il prodotto si rivela ideale per la composizione di pure librerie dall’aspetto elegante e non banale così come per l’allestimento di mobili soggiorno studiati per la multimedialità.

www.misuraemme.it